Pasqua: storie e leggende su colomba, uova e coniglio pasquale

Pubblicato il

Pasqua: storie e leggende su colomba, uova e coniglio pasquale

La primavera è finalmente nell’aria e si avvicina anche la Pasqua e il tanto atteso momento di guastare la colomba e scoprire le sorprese delle uova di cioccolato.

La Pasqua, oltre alle tradizioni cristiane, cela tante curiosità che forse non tutti conoscono, eccone alcune.

Chi ha inventato la Colomba?
La ricetta originale di uno dei dolci tipici della tradizione pasquale diffuso in tutta Italia sembra essere proprio di provenienza lombarda e la sua storia è circondata ovviamente da miti e leggende! Ufficialmente si fa risalire la nascita della colomba negli anni 30, nello stabilimento della Motta, l’azienda era già molto conosciuta ed apprezzata per i panettoni e decise di trovare una strategia per utilizzare ingredienti e macchinari anche nei mesi di “calma piatta” per il settore. Fu così che prendendo come forma la quella della colomba, come chiaro riferimento alla tradizione cristiana, l’impasto di farina, burro, uova, zucchero, canditi e mandorle diede vita al dolce che conosciamo e mangiamo anche oggi, e che negli anni si è evoluto in mille versioni diverse!

Alcuni invece fanno risalire l’origine di questo delizioso dolce molto prima, addirittura nel VI secolo, quando, nella zona di Pavia, dopo l’assedio della città, sarebbe stato offerto al re longobardo Alboino un pane dolce con la forma di una colomba.

Un’altra corrente di pensiero fa derivare il nome da San Colombano e racconta di un episodio avvenuto nel 1600, quando un gruppo di monaci alla corte della regina longobarda Teodolinda, rifiutarono un ricco banchetto visto il periodo di penitenza cristiana. Per non offendere la regina, San Colombano, allora abate del monastero, trasformò le pietanze in pani bianchi e candidi dalle forme tipiche della colomba…

Perché si scambiano le uova?
Le uova pasquali fanno la felicità di grandi e bambini …alcuni gioiscono per la sorpresa, altri più per il cioccolato ma non tutti sanno che lo scambio delle uova è strettamente legato alla primavera e al concetto di rinascita! fin dall’antichità infatti, l’uovo di gallina, di cioccolato e di materiali ben più preziosi come l’oro, è stato considerato un regalo beneaugurante.

…E il coniglio pasquale?
In Italia non è molto radicata la tradizione del coniglio pasquale, anche se è sicuramente un simbolo di questa festività. Anche lui, che porta in dono uova colorate, è considerato di buon auspicio!

Non ci resta che augurarvi una felice Pasqua e invitarvi a provare le nostre colombe che troverete in versione classica, all’albicocca e mandarino e le pastiere artigianali!