10 curiosità sul cioccolato

Pubblicato il

Pasqua si avvicina e con essa la voglia di fare una bella scorpacciata di cioccolato. Al latte, fondente, bianco, con le nocciole, in tavoletta o pralina, spalmabile o in blocco, il cioccolato piace a tutti grandi e piccini ed è perfetto per darci la carica in ogni momento della giornata! Ma come tutti gli alimenti anche il cioccolato ha caratteristiche e curiosità che non tutti conoscono, eccone alcune…

Cosa può definirsi “cioccolato”? Con questa etichetta si definisce un prodotto costituito da granelli di cacao, cacao magro e cacao in polvere, saccarosio e burro di cacao. Con queste specifiche: la parte derivante dal cacao deve essere almeno il 35%, il cacao magro almeno il 14% e il burro di cacao almeno il 18% (fonte: Eurochocolate).

Il cioccolato bianco. Tecnicamente non potrebbe essere definito “cioccolato”, visto che si ottiene mescolando burro di cacao (20%), latte o derivati (almeno il 14%) e il saccarosio (55%) e che non contiene fave di cacao.

Un po’ di storia. Il cioccolato al latte fu creato dallo svizzero Daniel Peter nel 1875, dopo 8 anni di tentativi. Quello al gianduia fu inventato nel torinese: nel 1806 era difficile rifornirsi di cacao a causa del blocco napoleonico, così alcuni cioccolatieri pensarono di miscelarlo con le nocciole piemontesi. Le prime tavolette di cioccolato invece risalgono al 1847 grazie all’idea del negozio Fry and Sons di Bristol in Inghilterra.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, una tavoletta di cioccolato è stata inserita nella Razione K dei soldati americani, perciò sono stati creati speciali tipi di cioccolato più resistenti alle alte temperature.

E un po’ di chimica. Il cioccolato è una delle poche sostanze commestibili a fondere a circa 34 ° C, appena al di sotto della temperatura del corpo umano. Ecco perché si scioglie così facilmente sulla lingua e tra le dita!

Un pieno di energia e benessere. Sai che il cioccolato aiuta a ridurre lo stress e favorisce il rilassamento? Questo perché mangiandolo aumenta la produzione di onde cerebrali Theta. Inoltre stimola le endorfine che ci regalano una sensazione di piacere e favoriscono il benessere dell’organismo. Il consumo di cioccolato favorisce la concentrazione e la memoria grazie ai flavonoidi che aumentano il flusso di sangue al cervello e oltre questo favoriscono l’abbronzatura e proteggono la pelle dalle scottature solari. Infine, sai che un solo cioccolatino fornisce l’energia necessaria per percorrere fino a 150 metri?

Cioccolato & cinema. Il film in cui il cioccolato è assoluto protagonista, naturalmente, è “ La fabbrica di cioccolato” tratto dall’omonimo libro di Roald Dahl, secondo in classifica “Forrest Gump” da cui si ricorda la celebre frase “Mamma dice che la vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita!” e non si può certo dimenticare “Chocolat”! Una piccola curiosità arriva direttamente dal set di Psyco: il sangue nelle terrificanti scene del film era in realtà solamente cioccolato!

Un alimento dalle mille risorse e sfaccettature a cui davvero in pochi sanno rinunciare! Da Alfred sono tante le proposte che hanno il cioccolato protagonista, non resta che scoprirle tutte e lasciarsi ingolosire…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.